indietro

Le buone pratiche SEO per le PMI

Le PMI sono soggette ad effettuare degli investimenti meno importanti rispetto alle grandi imprese per acquisire visibilità e traffico. Diverse soluzioni sono proposte per far fronte a questa situazione e ottimizzare il tasso di conversione inseguito ad una visita sul proprio sito per esempio.

Prendendo in considerazione un audience più ristretta, ma più qualificata, è possibile ottimizzare le lead ricevute in utenti o potenziali clienti. Il posizionamento organico ( SEO) di un sito web per una PMI, permette di acquisire un traffico sulle parole chiave al fine di ottimizzare le pagine di destinazione dei utenti. Ci sono diverse buone pratiche che vi potranno servire per migliorare il vostro posizionamento.

 

La SEO, una strategia redditizia per le PMI

 

Creare un sito internet e avere una buona strategia SEO è una soluzione ottimale per generare lead qualificate e redditizie rispetto ad altri canali di acquisizione come ( radio, tv, stampa). Una strategia SEO  – Search Engine Optimization – permette di generare un traffico qualificato e in modo regolare. Questo genere di canale di acquisizione rende le piccole aziende più stabili.

Facendo riferimento ad un’ esperto SEO, è possibile ottenere una visione della strategia scelta e delle parole chiave da posizionare sui motori di ricerca.

Spesso le risorse delle piccole aziende sono limitate quindi diventa complicato assumere una persona a tempo pieno, soprattutto un esperto SEO. Grazie alle agenzie SEO, come Let’s Clic sarà meno importante e potrete beneficiare di una strategia completa e su misura, volta ad ottimizzare il vostro sito e posizionarsi sui motori di ricerca.

 

 

Le buone pratiche per una strategia SEO efficace

 

Anche se le grandi aziende o vostri concorrenti sono molto presenti sul web e sono ben posizionati è sempre possibile avere un miglioramento e restare nella corsa per le prime posizioni sul web. Bisogna però scegliere una strategia su misura e adatta al proprio mercato e aver ben analizzato la concorrenza.

SEO On-Page: la Pagina web perfettamente ottimizzata

 

Sono diversi i criteri per il posizionamento on line, la qualità delle vostre pagine ha un impatto molto importante sulla SEO. Tutto il contenuto visibile e invisibile per gli utenti permette ai motori di ricerca  come Google di valutare la pertinenza e la qualità del vostro sito. I siti vetrina o i siti e-commerce, contengono delle piccole ottimizzazioni SEO che sono essenziali.

Dei elementi mancanti o poco ottimizzati, sono fattori bloccanti per il posizionamento sui motori di ricerca.Tra i criteri di ottimizzazione SEO ritroviamo:

  • il contenuto della pagina  (link, foto/video ecc)
  • I tag titolo e tag meta descrizione
  • I tag delle vostre pagine con la struttura hn
  • l’ottimizzazione delle url
  • una pagina web facilmente accessibile dall’utente
  • tag alt delle immagini

 

Ottimizzare il local SEO

Il local SEO è considerato come una strategia di nicchia, una sessione nella strategia SEO di minima importanza. Gli studi però mostrano che, una ricerca su 4 integra dei risultati che prendono in considerazione dei criteri geografici e quindi che modificano i risultati sulla SERP. Questo soprattutto quando si tratta di una ricerca fatta tramite mobile.

Ottimizzare il posizionamento locale di un sito web, permette di posizionarsi su delle ricerche che generano un traffico qualificato e limitano la concorrenza. Il posizionamento locale ha come base la creazione del conto Google My Business. Questo strumento è una vera e propria carta d’identità  della vostra azienda. Potrete indicare il vostro indirizzo, il numero di telefono, mestiere, servizi, piccola descrizione della vostra attività, orari d’apertura. Creare una scheda Google My Business è molto semplice.

Ovviamente è possibile ottimizzare il vostro sito web. Non esitate a integrare le menzioni sulla vostra zona geografica nella vostra pagina o nei vostri titoli e di fare anche delle pagine dedicate se avete diversi sedi.

 

 

Curate la vostra visibilità sul web

La visibilità del vostro marchio o del vostro sito aumenta il posizionamento sul web.Per i motori di ricerca, la visibilità si crea anche attraverso i backlinks e i link interni.Ovvero i link da un sito verso un’altro. Questo è un segno significativo che mostra che il vostro sito è pertinente e risponde ai bisogni degli utenti.  Quindi é davvero importante lavorare con una strategia basata sul netlinking.

Quindi condividere un contenuto pertinente e un profilo di link esterni performante  vi farà brillare sui motori di ricerca. Articoli, aggiornamenti, video, strumenti da condividere … sono tutti elementi importanti per ottenere dei ottimi risultati in naturale. Se questo non avrà subito per voi un’ impatto a livello di vendite vi farà sicuramente acquisire una visibilità importante e farvi conoscere dagli utenti e soprattutto a lunga durata ottimizzerete il vostro tasso di conversione.

Le PMI hanno a disposizione un aspetto unico di crescita e di visibilità grazie al posizionamento naturale. Affidandovi ad un’agenzia esperta SEO, potrete applicare una strategia basata su un canale di acquisizione di lead e fare un investimento a lungo termine. Un ottima SEO  è basato su una pre analisi e una strategia su misura.

 

Quest'articolo ti é piaciuto? Condividi :

Posizionamento naturale online: leva per la creazione di lead

La maggior parte delle aziende cerca di attirare in modo naturale i potenziali clienti grazie alla presenza e a delle…

HTTPS: che cos’è e come eseguire la migrazione del proprio sito web

HTTPS, impossibile ignorarlo. Qualunque sia il vostro livello di utilizzo del web (dilettante informato, utente di internet entusiasta, blogger occasionale…

Le buone pratiche SEO per le PMI

Le PMI sono soggette ad effettuare degli investimenti meno importanti rispetto alle grandi imprese per acquisire visibilità e traffico. Diverse…